Logo
Drapeau français Deutsch Fahne English flag Bandiera italiana
"Insediato già dal Medioevo,
Taney oggi è il cuore di una riserva naturale."

Un po' di storia sul villaggio, la riserva, ed il rifugio...

PRIME TRACCE

Alcune ricerche condotte nel 1987, poi nel 1999, hanno rivelato che le prime tracce di vita al Lago di Taney datano di circa 30'000 anni prima di J-C. In effetti, nelle grotte Grande e Piccola Barme così come in quella "des Crosses", gli archeologi hanno scoperto dei resti dell'orso delle caverne, delle ossa umane così come degli attrezzi in selce. Questi attrezzi sarebbero attribuibili all'uomo di Neandertal che avrebbe abitato la regione prima dell'era glaciale.

LA RISERVA

Di un bel colore blu scuro... Questo lago che sembra non avere scolo, è circondato da prati coperti di fiori alpini, mazzi di abeti scuri e di rocce. Dei rododendri, delle viole gialle a due fiori, degli epilobes a spiga, dei martagons e degli aconiti formano un tappeto multicolore. Sulle rive, delle rane gracidano, e si può vedere talvolta una salamandra delle Alpi nella penombra della foresta. Il Lago di Taney è un sito di importanza nazionale per gli anfibi perchè vengono qui per la riproduzione. Questo piccolo paradiso che domina la valle del Rodano ad un'altitudine di 1400 mt è stato dichiarato riserva naturale nel 1964, per evitare la costruzione d'impianti di risalita ed altre installazioni.

IL VILLAGGIO

Taney è una frazione del comune di Vouvry. I primi chalet hanno visto già il giorno durante il XIII° secolo. Fin dal medioevo e fino al 1613, Taney appartenne alla Casa del Grande St-Bernardo. Taney è sempre stato un luogo "turistico" per gli abitanti del comune di Vouvry. Oggi, la maggior parte dei chalet sono abitati principalmente in estate. Tuttavia, alcuni abitanti rispondono presenti tutti i fine settimana durante l'inverno, e ci sono anche 8 abitanti che risiedono tutto l’anno!

IL RIFUGIO

Il rifugio negli anni '20 Costruito alla fine del 1880, il rifugio era all'origine la proprietà del notaio Cornut che l'occupava con la sua famiglia come chalet di vacanza. La Signora ed il Signore Steiner l'hanno affittato ed in seguito acquistato per farne un ristorante. Lo hanno gestito dal 1920 al 1963, in seguito fu affittato alla figlia. All'inizio degli anni '80, il rifugio fu acquistato dalla famiglia Parchet. Sotto il loro regno, il chalet ha subito numerose trasformazioni ed ingrandimenti per arrivare alla sua forma attuale. In marzo 2013, Manuel Micoli e Raphaëlle Herrmann ne hanno ripreso la gestione.

Il lago alla sera Fiori primaverili Vista del Lago Cima del Grammont - 2176mt Fauna locale Fiori primaverili Fiori primaverili Il lago al mattino
Il rifugio di notte L'alba Il rifugio Stalattiti Benvenuti Taney Il rifugio Il rifugio
Les Jumelles Alamont Le paperelle Le Vaux - Ruscello di Taney Camosci Il lago ghiacciato Taney sotto la neve
Refuge du Grammont - Chemin du Lac 1 - 1896 MIEX
Tel +41 24 481 11 83 - E-mail: info@le-grammont.ch
Refuge du Grammont - 2013-2017 - Copyright© MM
Home made design and creation - All rights reserved
Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2017